SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Economia antropocentrica

Autori Francesco Campanella, Mario Mustilli
Argomenti Apogeo Education > Economia
Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 13,5x21,00
Pagine 98
Pubblicazione Luglio 2018 (I° Edizione)
ISBN 9788891629876
Collana
Prezzo Online:

12,00 €

10,20 €

Descrizione

La crisi che ha investito i mercati finanziari, propagandosi anche all’economia reale, evidenzia la necessità di rivedere alcuni concetti alla base della relazione tra economia, finanza e sviluppo. L’auspicato cambiamento non può essere perseguito solo con l’introduzione di nuove norme, ma deve essere raggiunto agendo sulla formazione dell’uomo e instillando nella società un nuovo concetto di benessere più coincidente con la felicità. Se si parte da questa prospettiva, l’attenzione dell’economia si sposta dal capitale all’uomo, ai valori che egli incarna e alle conseguenti azioni che compie per la realizzazione di sé. In tal senso si intende l’espressione “economia antropocentrica” che costituisce il titolo di questo libro. Lo spostamento della funzione di utilità dall’accrescimento del capitale all’incremento del benessere dell’uomo (antropocentrismo), implica un recupero delle passate radici delle scienze economiche che ponevano al centro degli interessi il soddisfacimento dei bisogni umani attraverso un utilizzo efficiente delle limitate risorse.


Autori


Francesco Campanella è professore associato di Finanza aziendale presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” dove insegna Finanza aziendale e Credit risk nel Dipartimento di Economia.
Mario Mustilli è professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” dove insegna Finanza aziendale e Finanza aziendale avanzata nel Dipartimento di Economia.


INDICE


Capitolo 1 – Il necessario ritorno alla centralità dell’uomo nell’economia
1.1 L’uomo, l’etica e l’economia
1.2 Le criticità dello sviluppo economico basato sull’utilitarismo materiale
1.3 Verso una dimensione umana del concetto di sviluppo economico
1.4 Il capitale e il lavoro: un nuovo rapporto per una migliore distribuzione del valore
1.5 Le deboli connessioni tra l’economia reale e il mercato fi nanziario e i rifl essi sull’uomo
1.6 Il ruolo della fi nancial literacy nei comportamenti dei mercati finanziari

Capitolo 2 – Il ruolo del capitale sociale nello sviluppo dell’economia reale
2.1 La progressiva disgregazione delle relazioni fi duciarie nelle comunità
2.2 Il concetto di capitale sociale
2.3 Il ruolo del capitale sociale nello sviluppo economico
2.4 Le posizioni critiche rispetto al ruolo del capitale sociale nello sviluppo economico

Capitolo 3 – Il ruolo del capitale sociale nel rapporto tra il sistema imprenditoriale e il mercato finanziario
3.1 La centralità dell’uomo e del capitale sociale nell’impresa
3.2 Lo storico ruolo del capitale sociale nel rapporto tra banche e imprese italiane e gli effetti della crisi economica
3.3 Lo sviluppo del sistema bancario italiano
3.3.1 La concentrazione e la diffusione del sistema creditizio
3.3.2 L’evoluzione della regolamentazione del rischio di credito
3.4 Le implicazioni del framework di Basilea sui rapporti finanziamento
3.5 Gli effetti del rating sul sistema di valutazione del capitale umano e delle risorse immateriali dell’impresa

Capitolo 4 – Gli interventi dello Stato nell’economia in una ottica antropocentrica
4.1 Il ruolo dell’irrazionalità umana nell’economia
4.2 Gli aspetti umani che condizionano le decisioni economiche
4.3 Lo Stato innovatore e lo sviluppo economico
4.4 La lettura degli interventi pubblici a favore delle aree disagiate nell’ottica degli spiriti animali

Conclusioni

Bibliografia